Recensione Apple TV, bella ma non per tutti

Pubblicato il 14 nov 2010 - 16:19 di Andrea Sala

Apple TV opening

Apple TV è appena arrivata sull’Apple Store italiano e tutti i Mac fan si sono di certo precipitati ad acquistarla. Certo, il prezzo di 119 € IVA inclusa è molto interessante, così come la consegna gratuita in 24 ore.
Insomma, per il nuovo prodotto Apple non ha voluto scherzi e si è presentata alla commercializzazione con un adeguato stock. Non come successe per i primi giorni di iPhone 4, quando i primi melafonini andarono sold out in pochi giorni con conseguente arrabbiatura dei clienti. Tanto più che erano pronti a sborsare quasi 800 € per il famoso smartphone.

Apple TV box

Ma torniamo a Apple TV. Come per tutti i prodotti Apple anche per questo il packaging è curato, semplice e accattivante: Apple TV infatti è contenuta in un box bianco, cubico e di cartone. Aprendolo ci troviamo subito di fronte al dispositivo che colpisce per la sue ridottissime dimensioni. E’ notevolmente più piccolo di un iPad e questa foto lo dimostra:

Apple TV

Nella scatola, com’è tradizione per Apple, non troviamo molto altro oltre al prodotto: il cavo di alimentazione, il telecomando a infrarossi Apple Remote, il manuale e gli immancabili sticker. Punto.
L’installazione è semplicissima, basta collegare il cavo HDMI dal prodotto alla propria TV e connettere il cavo di alimentazione. Fatto questo siamo pronti per partire.
Per dovere di cronaca cito anche le altre porte presenti, ossia la porta Digital Audio,  micro USB e LAN. A livello di connettività, però, il dispositivo si basa sul modulo Wi-Fi (802.11a/b/g/n) integrato. Questa opzione elimina un ulteriore cavo e questo risulta in un mobile TV più ordinato.
Cosa c’è dentro Apple TV? Di sicuro il chip Apple A4, ossia lo stesso montato sugli ultimi  iPhone 4, iPod Touch e sugli iPad. Il box è quindi più simile ai dispositivi portatili della mela che a un Mac vero e proprio.

Apple TV

Dopo alcune fasi di configurazione (scelta della lingua, settaggio della password di rete Wi-Fi e condivisione con iTunes) – piuttosto semplici ma lunghe sopratutto quando si deve introdurre la password Wi-Fi scegliendo un carattere per volta con il telecomando – ci troviamo davanti al menu principale che si compone di 4 sottomenu: “Film”, “Internet”, “Computer” e “Impostazioni”.
Continua a leggere cliccando qui sotto.

Pages: 1 2 3 4

12 commenti fin ora. Lasciane uno tu e comincia la conversazione.

  1. vlad 15 novembre 2010 a 16:50 - Reply

    Mi è sembrata una recensione completa e oggettiva :) complimenti.

    solo una puntualizzazione, il costo dell’Apple tv in america è di $99+ tasse anche se resta comunque un prezzo inferiore di quello italiano.

    La piattaforma c’è, i contenuti sicuramente arriveranno, di conseguenza si può pensare a un regalino indovinato per Natale :)
    Sempre che le promesse di Apple riguardo a domani siano mantenute ;) http://www.apple.com

    • Krustbar 15 novembre 2010 a 18:17 - Reply

      Grazie mille della tua opinione.
      E della precisazione legata al prezzo, correggo subito.
      Io sono un Apple maniaco e, al momento, ti confesso che non la comprerei.

  2. Ian 30 novembre 2010 a 16:51 - Reply

    grazie, ottima recensione.. son molto indeciso ma andra a finire che la prendo solo perche è mac…!!

    • Krustbar 30 novembre 2010 a 20:09 - Reply

      Ciao Ian,
      anche io sono come te, ossia un mac-mainaco. Ma ti assicuro che man mano che passa il tempo sono sempre più convinto di aver fatto una @#@#@@ata. Sono più i contro che i pro. Purtroppo.
      Poi, sì, è comunque bella da vedere….però…

  3. cobra 1 dicembre 2010 a 17:00 - Reply

    ciao!
    anche io sono ossessore di apple tv.
    all’inizio immaginavo qualcosa di molto più versatile…
    speravo quasi di poter trasferire tutto ciò che ho a video sul mac alla televisione, cosa che non si può fare,
    molto comodo per me la funaione airplay, visto che al tv ho un home theater collegato (prima dell’apple tv mi sarei preso l’airport express).
    purtroppo con itunes 10, i filmati .avi non li riesco ancora a caricare e quindi a vedere su apple tv. stasera installo un apio di programmi e ci provo, è un altro dei motivi per cui l’ho presa e che spero si possa fare, altrimenti è sì un bel prodotto ma molto molto limitato…
    tutto sommato,comunque, divertente…

    • Krustbar 1 dicembre 2010 a 19:19 - Reply

      Per me, fin ora, è una delusione :(

  4. Emmeggi95 8 dicembre 2010 a 12:28 - Reply

    Un consiglio: tutti coloro che desiderano proiettare sullo schermo del salotto contenuti multimediali scaricati da internet, possono usare Vuze, che permette di convertire i file in formato iTunes appena scaricati!

    • Krustbar 8 dicembre 2010 a 13:38 - Reply

      Intendi Azureus? Uhmm da quello che so io è piuttosto pesante e comunque bisogna sempre scaricare un film ad alta risoluzione perchè si adatti a quellla di Apple TV no? Altrimenti è solo un film stiracchiato che pixella tantissimo sulla TV no?

  5. Marco 3 aprile 2011 a 15:10 - Reply

    *

    Anche io sono un macmaniaco e sono delusissimo dalla Apple tv.
    I motivi che la rendono una vera bufalo sono sostanzialmente tre e cioè l’impossibilità di collegare un hard disk esterno, l’impossibilità di vedere video se non nei formati graditi ad apple. Io sinceramente di star li a convertire la mia raccolta di oltre 500 film non ne ho per nulla voglia.
    Inoltre l’assenza di una tastiera rende la scrittura lentissima e macchinosa e fa davvero passare la voglia solo scrivere una parola per la ricerca. Ottima ad esempio l’idea di inserire la tastiera sul retro del telecomando che hanno avuto prodotti concorrenti e molto più performanti.

    Inoltre mi sarei aspettato un interfaccia meno triste e più simile a quello di un ipad o iphone, ad icone invece di un banalissimo menù, e magari la possibilità di poter scaricare applicazioni dedicate per la tv (mi domando casa aspettino a predisporre questa possibilità…).
    La mia Apple tv è li scollegata a pigliar polvere ed è stata sostituita da un ottimo WD tv live hd media player, neppure paragonabile e lo dico a malincuore. 
Purtroppo il prodotto perfetto in questo settore non esisterà mai a causa delle fisse che ogni tanto Steve jobs si mette in testa come ad esempio quella deleteria di non rendere compatibili i file video…
    Il prodotto perfetto sarebbe il seguente:
    - Possibilità hard disk
    - Tastiera sul telecomando o compatibile con iphone o ipad
    - Telecomando mouse (credo che la Apple abbia brevettato qualcosa del genere e cioè un telecomando puntatore ipersensibile a microspostamenti)
    – Possibilità di lettura di tutti i file video
    - Sistema operativo apple tipo ipad con appstore e relative migliaia di apps
    – Non solo wifii ma anche presa di rete

    • Krustbar 3 aprile 2011 a 16:14 - Reply

      Ciao Marco e grazie mille per il tuo commento. Sono totalmente d’accordo con te, su tutto. In più c’è un’alto dettaglio che mi dà molto fastidio. Apple TV, infatti, si accende da sola. Malfunzionamento? Per nulla, ho scoperto in rete che ogni volta che si apre iTunes con “condivisione in famiglia” attivata Apple TV si accende, anche se si trova in stop.
      Ora, questa mi sembra una cosa assurda: se voglio sentire musica sul mio Mac devo disattivare la condivisione o staccare la spina di Apple TV.
      D’altro canto non posso che lodare AirPlay, una funzione davvero comoda se si possiede iPad o iPhone.
      Per il resto, però, è un prodotto decisamente migliorabile.

  6. Fabio 12 novembre 2011 a 05:49 - Reply

    Se la jailbreakate diventa tra i migliori media player disponibili , fa tutto… Io sono contentissimo

Lascia una risposta